Pizze

Pizze La pizza rappresenta in modo inequivocabile, insieme alla pasta, la nostra tradizione culinaria, il marchio italiano dell’arte gastronomica. La pizza, oltre a stupire e a far innamorare per il proprio gusto, è anche un alimento che possiede notevoli proprietà benefiche. Non a caso, ci sono studi che confermano come il consumo di una pizza margherita a settimana (al piatto) aiuti nella prevenzione contro l’infarto; il suo apporto di carboidrati, grassi, proteine, minerali, vitamine e fibre la rende un sostituto perfetto per un pasto completo. A questo riguardo è nota la dieta della pizza. Le pizze possono essere preparate in modi diversi, a seconda dell’impasto realizzato e del condimento utilizzato. La tradizionale pizza tonda si è trasformata nel tempo in pizza al taglio, quindi si è passati al trancio e ora è diffusissima la pratica di cuocere la pizza alla pala. Anche dal punto di vista dei condimenti c’è stata un’evoluzione notevole, tanto che ora, solo nel panorama italiano, troviamo combinazioni di gusti davvero particolari, come i fiori di zucca con pancetta e miele. Se invece allarghiamo gli orizzonti verso l’estero, dove ormai la pizza è stata prostituita a gusti e a lavorazioni assolutamente non ortodosse, troviamo condimenti improbabili come carne d’agnello, o misti di carne (la famosa Meat Lovers americana), ananas e salsa barbecue; insomma una serie di sapori che rendono quindi indistinguibile quello che dovrebbe essere invece il caposaldo di ogni pizza: la massa. Chi ama la pizza e si definisce un cultore in materia, ama sempre degustare una Margherita, perché è proprio dalla versione più semplice che si può giudicare la bontà di una lavorazione. La pizza è buona, fa bene ed è una tradizione tutta italiana di cui andare orgogliosi: come si può chiedere di più da un alimento? La più bella ora di mangiare è quando si ha fame. La mej ora 'd magnè l'è 'd quand ch'u s'ha fam.



Le ricette

(26 ricette per Pizze)
1 2 3
Impastare il burro ammorbidito con lo zucchero, il grana ed il sale, aggiungere le uova e, quando sono incorporate, anche la farina...
Lessare le verdure lasciandole un po' al dente. Tritarle e insaporirle in un tegame con poco olio, sale e pepe. Ricavare un disco dello spessore di pochi millimetri, oppure tanti dischi singoli più p
Private dei semi interni alcuni pomodorini, tagliateli a dadini e conditeli con olio, sale e pepe. Stendete della pasta da pane formando un disco piuttosto sottile, bucherellatelo con una forchetta e
Prepara una pasta per pane come da ricetta base. Incorpora alla pasta il burro fresco a pezzi, i tuorli, il formaggio olandese o groviera tagliato a dadi, sale e pepe. Lavora bene il tutto poi forma u
Procedete come per la pasta per pizza. Mescolate le farine, i semi di comino, il sale e il lievito di birra se usate quello secco. Se invece preferite quello in cubetti lo dovete prima sciogliere in p
Per fare la pasta va bene il lievito di birra sia in cubetti che essicato. Quest'ultimo è più pratico perchè non deperisce. Il lievito se in cubetti va sbriciolato o sciolto in poca acqua
Preparare la pasta come descritto nella ricetta "pasta per pizza". Al momento di cuocerla farcirla con uno strato di fette di pomodoro fresco, uno strato di zucchine tagliate a fiammiferi o a rondel
Affetta i cipollotti bianchi e falli stufare coprendo col coperchio in poco olio, sale, pepe e timo. Taglia i cipollotti rossi a metà nel senso della lunghezza e scottali in acqua bollente salata. Fod
Lava bene i gusci di cozze sotto l'acqua corrente staccando bene la barba che fuoriesce dalle valve. Scalda un po? d'olio in una pentola di acciaio, mettici uno spicchio di aglio schiacciato, un peper
1 2 3

Articoli di approfondimento

(11 articoli per Pizze)
1 2
Si definiscono deboli le farine fino a 170 W e sono farine adatte a fare biscotti, cialde, grissini e piccola pasticceria...
Le nostre nonne per la preparazione delle torte casalinghe, facevano una miscela di cremor-tartaro e bicarbonato che tuttavia...
Molti dolci preparati in casa sono fatti con la pasta lievitata. I lieviti più usati sono: il lievito di pane o lievito di birra e il lievito in polvere.
Nel Medioevo il cereale più diffuso e coltivato nelle regioni europee, pianura Padana compresa fu la segala. Al giorno...
Dire pizza è dire Napoli. E' appunto grazie al genio gastronomico dei napoletani se abbiamo un piatto gustoso, economico e con il giusto...
La notizia ci viene dalla scrupolosa pignoleria di Catone, il quale parla del "libum", una focaccia sacrificale ottenuta dall'impasto...
Mentre gli assiri si nutrivano ancora con datteri e focacce d'orzo, gli egiziani sperimentavano l'arte della panificazione. Ben presto la nuova...
1 2
Cerca una ricetta...

Cerca per ingrediente...