Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Festa del papÓ

Festa del papÓ

La festa del papà pare abbia avuto inizio negli Stati Uniti ai primi del secolo scorso per iniziativa di una giovane ragazza che voleva dedicare un giorno speciale a suo padre.

Inizialmente la ricorrenza cadeva in giugno, compleanno del genitore, certo Mr. Smart.
Quando anche in Italia si volle festeggiare tutti i papà, si è decise che il giorno più adatto sarebbe stato il 19 marzo, festa di San Giuseppe, padre di Gesù.

Inizialmente nacque come festa nazionale ma poi fu abrogata anche se a tutt'oggi continua ad essere una ricorrenza importante soprattutto per i bambini che vogliono festeggiare i loro papà.
Tipico di questo giorno sono due manifestazioni che si ripetono un po' in tutta Italia: i falò e le zeppole. Poiché la celebrazione di questo giorno coincide con la fine dell'inverno, la festa si è sovrapposta ai riti di purificazione agraria, riti pagani già esistenti in cui venivano bruciati i residui del raccolto dei campi, formando delle cataste di legna che venivano bruciate sulle piazze.

Un'occasione di aggregazione e di divertimento dove si intonavano canti e giochi accompagnati dalle dolci zeppole, frittelle di preparazione diversa a seconda delle regioni.

 

A mio Padre Vecchio mio, posso chiamarti così? Vorrei esser come te inossidabile alle incurie del tempo, fermo e saldo nel cammino della vita. Sei il faro acceso dal quale evincere la via e il giusto passo.



Le ricette

(2 ricette per Festa del papÓ)
1
Gli Sfinci sono dolci caratteristici di Palermo per la festa di San Giuseppe, una festa delle pi¨ antiche e tradizionali del sud Italia ma soprtattutt
Preparate la pasta choux o pasta per bignŔ: Sciogliere al fuoco il burro e l'acqua, aggiungere la farina, e amalgamare tutto bene sempre mescolando f
1
Cerca una ricetta...

Cerca per ingrediente...