Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Stracci Di Pasta All'astice Con Pomodori Canditi E Basilico Come Piace A Me

Stracci Di Pasta All'astice Con Pomodori Canditi E Basilico Come Piace A Me


La ricetta in breve

Difficoltà: Media

Cottura: 40 min

Preparazione: 70 min

Dosi per: 4 persone

Autore: ULLY

Ricetta vista: 3.908 volte

Ingredienti

  • PER LA PASTA
  • mezzo astice da circa 300 gr
  • 300 gr di farina di semola
  • 200 gr di farina 00
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
  • 3 uova intere
  • 4 tuorli
  • 1 bustina di zafferano
  • PER LA SALSA
  • 1 astice pulito da 500 gr
  • 10 pomodori canditi a filetti (usate la ricetta di Elisabeth ma eliminate l'aglio)
  • 2 filetti di acciughe
  • 1 spicchio di aglio
  • 200 ml di brodo d'astice
  • sale e pepe q.b.
  • PER IL BRODO D'ASTICE
  • Fate bollire i carapaci degli astici con cipolla, sedano, carota e pomodoro per circa 30 minuti con 2 litri di acqua leggermente salata fino a ridurla a circa 250 ml.
  • PER IL PESTO
  • 150 gr di basilico
  • 10 gr di pinoli
  • acuni gherigli di noce
  • un pizzico di sale
  • 100 gr di olio extravergine d'oliva
  • 20 gr di parmigiano reggiano

Preparazione

Preparate la pasta amalgamando tutti gli ingredienti e aggiungete alla fine l'astice passato al mixer.
Lasciate riposare per 30 minuti, quindi confezionate dei quadrati di pasta di circa 2 mm di spessore e circa 7 cm di lato.
Preparate il pesto frullando il basilico con sale, noci e i pinoli, aggiungendo l'olio e per ultimo il parmigiano.
In una padella calda mettete un filo d'olio, fate rinvenire l'aglio per poi toglierlo, aggiungete l'astice tagliato a pezzi e i filetti di acciughe; fate rosolare e sfumate con il brodo d'astice, quindi unite i filetti di pomodoro.
Cuocete gli stracci in abbondante acqua salata, scolateli e fateli slatare in padela con la salsa, legate per bene con un filo di olio e aggiungete il pesto all'ultimo momento, evitando di scaldarlo per non alterarne il sapore.
Servite nei piatti caldi con dei pomodori e del cerfoglio come guarnizione.

E' possibile prepararla in due tempi: il giorno prima il brodo d'astice e il pesto da conservare tutto in frigo. Anche la pasta è possibile preparare in anticipo: basta avvolgerla in pellicola e lasciare in frigo con tutto il resto.




Lascia un commento



Invia

Cerca una ricetta...

Cerca per ingrediente...







Commenti su questa ricetta

ULLY il 24/02/2010 alle 18:26
Ti ringrazio per il tuo commento.
Per quanto riguarda la foto, beh, ognuno ha la propria opinione.
Non capisco perché il pesto non c'entri nulla con l'astice, ma posso concordare con te per il resto del commento,
La ricetta comunque, così come la leggi mi è stata donata (parecchi anni fa) dal noto cuoco Enrico Derflingher de "La terrazza dell'Eden" dell'Hotel Eden di Roma che è stato chef personale della Principessa Diana e di Carlo d'Inghilterra nella loro residenza di Kensington Palace.

mirko il 24/02/2010 alle 17:44
fotografia pacchiana, intrigante l'idea di aggiungere i carapaci frullati nell'impasto, ma andrebbero passati con un setaccio molto fine. Il PESTO NON CENTRA NULLA CON L'ASTICE.casomai del succo di basilico ottenuto da centrifuga legato con un po' di maizena e sale oppure con un goccio di panna. il top sarebbe sbianchire appena gli stracci in acqua e completare la cottura (seppur veloce) nel brodo di astice in modo che si addensi leggermente con gli amidi della pasta.

Commenta la ricetta...