Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Elisir Centerbe

Questa ricetta non ha un immagine

Se hai preparato questa ricetta e vuoi pubblicare qui la tua foto premi il bottone invia fotografia.
Dopo averla visionata la pubblicheremo in questa ricetta inserendo il tuo nome come fotografo (se ce lo consenti).






La ricetta in breve

Difficoltà: Facile

Cottura: 0 min

Preparazione: 15 min

Dosi per: 0 persone


Ricetta vista: 12.235 volte

Ingredienti

  • 3 foglie di
  • menta piperita, salvia, melissa, alloro, limone, susino, amarena, pesco
  • di mora di rovo, arancio, fragola, ortica
  • 2 foglie di albicocco
  • 1 foglia di vite
  • 5 foglie di maggiorana e 5 di achillea
  • 5 foglioline di rosmarino
  • un rametto di ruta
  • 1 gambo di prezzemolo
  • 5 fiori di camomilla
  • un pizzico di fiori di tiglio e un pizzico di tè
  • 5 fiori di malva
  • 3 bacche di ginepro
  • 2 chiodi di garogano
  • 2 gr di cannella
  • 3 grani di caffè tostato
  • buccia di un'arancia non trattata
  • mezzo l. di alcool a 95°
  • mezzo l di acqua
  • 400 gr di zucchero

Preparazione

Ricetta per un litro e mezzo circa.
Lavare velocemente le foglie e farle asciugare su un panno pulito.
Pulire i fiori e le bacche. Mettere tutte le foglie, i fiori e le bacche in mezzo litro di alcool a 95° e lasciarli in infusione per 6 giorni.
Sciogliere 400 gr di zucchero in mezzo litro di acqua, far bollire per alcuni istanti poi far raffreddare poi unire lo sciroppo all'infuso.
Lasciare riposare per altri 7 giorni agitando il contenitore 2-3 volte al giorno.
Filtrare e versare in bottiglie pulitissime di vetro scuro.

Si può consumare subito ma migliora molto se lasciato riposare un mese circa.
Si conserva per anni.




Lascia un commento



Invia

Cerca una ricetta...

Cerca per ingrediente...







Commenti su questa ricetta

Daniela il 20/10/2013 alle 18:06
Che bello, una ricetta che usa tutte le erbe del mio orto giardino! Aggiungerei solo che le foglie vanno raccolte in prima mattinata , possibilmente in luna crescente , meglio ancora in luna ascendente per chi segue il calendario di Maria Thun e, sempre per costoro, in giorni di foglie. In questi gg infatti la linfa e nelle parti aeree delle piante e in particolare nelle foglie. Si ottiene così il massimo del profumo e delle sostanze che le foglie possono dare...
Proverò a farlo la prossima estate...quando le foglie sono ricche di elementi aromatici e non appena si presenta l'achillea, se non mi sbaglio nel mese di luglio...quando fiorisce anche il tiglio. Grazie.

Risposta dallo staff
Grazie per la tua aggiunta che trovo interessante.
Ti consiglio di provare altri liquori, come il liquore di finocchio, ottimo digestivo, usando i semi che stanno maturando

Commenta la ricetta...