Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Brasato agli aromi

Brasato agli aromi


La ricetta in breve

Difficoltà: Facile

Cottura: 120 min

Preparazione: 10 min

Dosi per: 4 persone


Ricetta vista: 22.988 volte

Ingredienti

  • 8 etti di carne per bolliti o brasati, non troppo magra
  • carota, cipolla e sedano
  • due rametti di maggiorana e due di origano
  • un ciuffetto di rosmarino e di salvia
  • uno spicchio d'aglio
  • mezzo bicchiere di vino rosso (facoltativo)
  • poco brodo
  • sale e olio

Preparazione

Acquistate un pezzo di carne che non sia troppo magra ma contenga anche quache filo di grasso e nervetto. Va bene la parte anteriore dell'animale che è anche più economica.
Aiutandovi con il tritatutto piccolo, tritate una piccola carota, cipolla, un gambo di sedano, uno spicchio di aglio, due rametti di maggiorana e due di origano, un piccolo ciuffo di rosmarino e di salvia.
In una padella mettete un poco di olio e quando è caldo fate rosolare dolcemente la carne da tutte le parti poi unite il trito, insaporite girando la carne per circa 3/4 minuti.
A questo punto versate mezzo bicchiere di vino rosso, alzate la fiamma e fate evaporare per 2 minuti poi aggiungete mezzo bicchiere di brodo caldo in cui avrete sciolto un cucchiaio di concentrato di pomodoro o due cucchiai di salsa. Coprite la padella e cuocete per circa 100 minuti a fiamma bassa.
La carne deve cuocere ma sempre con tanto liquido, se si asciugasse troppo, significa che la fiamma è troppo alta, allungate con dell'altro brodo e finite la cottura.
Quando la carne è cotta, tagliatela a fette e nel sugo unite una spolverata di farina bianca, mescolate poi unite le fette, bollite per altri 3/4 minuti ed il brasato è pronto.

Accompagnate con dell' insalatina fresca mista a pomodori.




Lascia un commento



Invia

Cerca una ricetta...

Cerca per ingrediente...







Commenti su questa ricetta

Rosanna il 30/03/2013 alle 12:09
Ciao Tonino, ottima versione di questa ricetta, una domanda la costata di collo penso sia la stessa parte chiamata reale.

tonino il 29/03/2013 alle 20:49
come carne io lo stracotto lo farei con delle costate di collo disossate di
vitellone;condita, insaccata(rete x alimenti) e rosolata con tutti gli odori tirata con
vino rosso , poi aggiungere brodo vegetale quasi a sommergela poi fatta cuocere x circa 3 ore amore amore. servita a fette spesse coperta con un cremolato di funghi
porcini e carciofi. buon appetito.

Risposta dallo staff
Ciao Tonino, una ottima versione. Una domanda, le costate di collo è una parte cvhiamata reale?

Angelo il 30/01/2010 alle 19:10
Vorrei fare il brasato con un fagiano da utilizzare poi come ripieno per ravioli.Dovrebbe riuscire bene.

marcos il 20/02/2009 alle 08:32
semplice e facile da eseguire .... risultato più che discreto .... !

Commenta la ricetta...