Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Aglio sotto aceto

Questa ricetta non ha un immagine

Se hai preparato questa ricetta e vuoi pubblicare qui la tua foto premi il bottone invia fotografia.
Dopo averla visionata la pubblicheremo in questa ricetta inserendo il tuo nome come fotografo (se ce lo consenti).






La ricetta in breve

Difficoltà: Facile

Cottura: 0 min

Preparazione: 15 min

Dosi per: 4 persone


Ricetta vista: 17.995 volte

Ingredienti

  • 3 teste di aglio giovane (la buccia esterna deve essere fresca non secca)
  • quasi mezzo cucchiaino di pepe in grani
  • quasi mezzo cucchiaino di semi di coriandolo
  • alcune foglie di basilico

Preparazione

Pelare l'aglio e metterlo in un contenitore scuro(l'aglio non deve prendere la luce altrimenti diventa scuro).
Aggiungere l'aceto bianco e copriteli, i grani di pepe, i semi di coriandolo e alcune foglioline di basilico.
Chiudere e lasciare riposare per 4 settimane poi si può consumare accompagnando le carni lesse oltre che come antipasto.

Stomaco e alito rimangono buoni e respirando non si ammazza il tordo.


A questa ricetta originale io ho provato, dopo aver lasciato trascorrere le 4 settimane, a buttare l'aceto e mettere l'aglio nell'olio lasciandolo insaporire alcuni giorni. Risulta meno forte e più gradevole.




Lascia un commento



Invia

Cerca una ricetta...

Cerca per ingrediente...







Commenti su questa ricetta

maria il 09/09/2014 alle 22:32
Ciao, ma quindi non li hai fatti bollire qualche minuto nell'aceto? Il sapore resta forte? Grazie
Maria

Risposta dallo staff
Ciao Maria,di questa ricetta ci sono molte varianti, riguardo a questa non ti consiglio di tenerla parecchio tempo perchè non bollita però sappi che l'aceto è un buon conservante. Puoi però usare metà aceto e metà vino bianco se vuoi l'aglio meno forte aggiungendo anche mezzo cucchiaino di zucchero.
In questo caso puoi dare un bollore ma non più di 1-2 minuti poi riempi i vasetti tutto a caldo e tappi creando il sotto vuoto.
Lo staff Rosanna

Fede il 26/09/2012 alle 06:58
Se il mio aglio dopo qualche giorno che si trova sott'aceto ha assunto un colore blu è da buttare oppure resta comunque buono?
A me hanno detto che può succedere ed è del tutto naturale, ma volevo una conferma.
Grazie

Risposta dallo staff
Nella ricetta è spiegato che se l'aglio prende la luce si scurisce, probabilomente al tuo sarà successo questo inconveniente antiestetico ma l'aglio è comestibile.

Elena il 20/01/2011 alle 00:00
Per quanto tempo si possono conservare preparati cosi? Io ho assagiato una variante preparati in medioriente che sono ottimi, ma a dire dei locali sono sublimi dopo dodici anni!! (forse come l'aceto balsamico?)
Se la ricetta mediorientale è diversa me la fate conoscere?
Grazie

Risposta dallo staff
Ciao Elena, le conservazioni sott'aceto sono più sicure diu quelle sott'olio; in quanto a durata, se i prodotti sono freschi non faccio mai dosi eccessive e preferisco consumarle entro l'anno.
Lo staff rosanna

Elena il 19/11/2008 alle 00:00
Non l'ho mai assaggiato, ma mi hanno detto che è buonissimo.
Vorrei avere conferma che :
- non si sente affatto il sapore forte dell'aglio (seppure sia buonissmo)
- risulta molto più digeribili e non produce gli effetti collaterali di alitosi

Per la preparazione volevo chiedere.
- nelle 4 settimane di riposo, il vaso deve essere conservato a quale temperatura?
- esistono rischi di errata conservazione e quindi di muffe o batteri che si possono creare?

Grazie

Risposta dallo staff
Ciao Elena,
a detta di chi l'ha sperimentata non crea alitosi, l'aglio però deve essere proprio novello altrimenti non va bene.
Durante le 4 settimane il vasetto deve stare a temperatura ambiente e non prendere la luce.
ciao rosanna

giusi1956 il 14/10/2008 alle 00:00
a me piace da matti.... ma mi sai dire, perfavore, che tipo di aceto ci vuole? per esempio quello di mele andrebbe bene? io nn adoro tanto il forte acetoso....in che periodo dell'anno è piu consigliabile farlo??

Risposta dallo staff
ciao Giusi, questa è una ricetta toscana e raccomanda di usare l'aglio fresco, non oltre un mese dalla raccolta perchè ha un sapore meno violento e l'aceto da usare è bianco e deve essere di qualità.
Ciao rosanna

Commenta la ricetta...